Il progetto

Il progetto ha tratto ispirazione da due constatazioni: la prima relativa alla continuità e sistematicità dell’indagine naturalistica condotta fino ad oggi sull’attuale territorio trentino e documentata già dal XVI secolo e la seconda relativa alla progressiva formazione, nel corso dell’Ottocento, di una sensibilità igienico-sanitaria attenta, secondo gli indirizzi della nascente cultura borghese, al perseguimento del benessere personale come valore primario.

I due aspetti, pur muovendosi su prospettive apparentemente lontane, si integrano nella misura in cui l’attività di ricerca e osservazione ha permesso l’individuazione di risorse naturali, quali acque minerali, rocce, erbe, condizioni climatico-ambientali che hanno suggerito pratiche salutistiche e rafforzato la vocazione e sfruttamento a fini turistici di determinate aree del territorio trentino.

A partire da queste tematiche, si cercherà di produrre una rappresentazione spettacolare – ma accurata – della conoscenza di tali processi storici e di come ancora oggi operi nella percezione e fruizione dell’ambiente montano trentino sia da parte della popolazione residente che dei villeggianti. Attraverso una varietà di eventi (esposizioni, conferenze, laboratori, proiezioni, visite guidate e iniziative di studio) si cercherà di favorire la conoscenza di maggiori elementi possibili, ma al tempo stesso di promuovere una diversa sensibilità e attenzione nei confronti dell’ambiente naturale e delle ricchezze in esso racchiuse, come garanzia non solo del benessere individuale, ma anche di quello dell’intera comunità di riferimento.

Gli enti coinvolti

Realtà coinvolte nella rete territoriale per la programmazione e realizzazione del progetto: